Arcaini Ematologia
Passamonti Neoplasie ematologiche
Bringhen - Mieloma
Passamonti: Macroglobulinemia di Waldenstrom

Citopenie precoci e infezioni dopo lo standard di cura Idecabtagene vicleucel nel mieloma multiplo recidivato o refrattario


Idecabtagene vicleucel ( Ide-cel; Abecma ) è stato approvato dalla FDA ( Food and Drug Administration ) nel marzo 2021 per il trattamento del mieloma multiplo recidivato / refrattario dopo 4 linee di terapia.

Nello studio KarMMa, le citopenie e le infezioni di grado 3 o maggiore erano comuni. Sono state caratterizzate citopenie e infezioni entro 100 giorni dopo Ide-cel nell'impostazione standard di cura ( SOC ).

Questo studio retrospettivo multicentrico ha incluso 52 pazienti che hanno ricevuto Ide-cel standard di cura; 47 hanno raggiunto il giorno 90 di follow-up.
I dati sono stati censurati al giorno 100.

Citopenia di grado 3 o maggiore era presente nel 65% dei pazienti al giorno 30 e nel 40% dei pazienti al giorno 90.

Il fattore stimolante le colonie di granulociti ( G-CSF ) è stato somministrato all'88% dei pazienti, trasfusioni di globuli rossi concentrati al 63%, trasfusioni di piastrine al 42%, agonisti della trombopoietina ( TPO ) al 21%, immunoglobuline per via endovenosa al 13% e boost di cellule staminali CD34+ all'8%.

Al giorno 100, rispettivamente il 19% e il 13% dei pazienti stava utilizzando gli agonisti della TPO e G-CSF.
Le infezioni si sono verificate nel 54% dei pazienti ed erano di grado 3 o maggiore nel 23%.
Le infezioni precoci nei primi 30 giorni erano tipicamente batteriche ( 68% ) e gravi ( 50% ).

Le infezioni tardive tra i giorni 31 e 100 erano per il 50% batteriche e per il 42% virali; solo il 13% era di grado 3 o maggiore.

All'analisi univariata, l'elevato carico di mieloma midollare pre-CAR-T ( 50% o superiore ), le plasmacellule circolanti pre-linfodeplezione ( LD ) e l'anemia di grado 3 o maggiore pre-LD sono state associate a citopenia di grado 3 o maggiore sia al giorno 30 che 90.
Il tempo più lungo dall'ultimo trattamento ponte alla linfodeplezione è stato l'unico fattore di rischio significativo per l'infezione. ( Xagena2022 )

Logue JM et al, Blood Adv 2022; 6: 6109-6119

Emo2022 Onco2022 Farma2022



Indietro